i_ladri_a_casa

Mettere in affitto la propria casa non è mai facile.

Che sia la prima oppure la decima volta, poco cambia.

In un piccolo angolino della tua mente, sentirai sempre quella vocina che ti mette in guardia sui pericoli che si possono presentare tra te e il futuro da tranquillo proprietario che ti meriti.

La verità è che affittare un immobile si può trasformare
in un vero e proprio incubo. 

Nel corso della mia carriera, infatti, ho visto decine di proprietari mettersi le mani nei capelli a causa di inquilini che non si stavano comportando a modo. Proprietari che avevano investito soldi, tempo ed energie per acquistare o creare un immobile con la speranza di affidarlo a persone perbene.

Forse anche tu conosci qualcuno che si è trovato a gestire situazioni così scomode e che magari si concludono con uno sfratto soltanto dopo mesi e mesi di lotte e di pene.

Ed è per questo motivo che nutri ancora molti dubbi e timori riguardo al tuo affitto. Speri con tutto il cuore di non dover MAI fare esperienze di questo tipo.

Purtroppo, però, le statistiche sullo stato degli affitti in Italia riportano ancora numeri importanti.

Un report pubblicato recentemente dal Ministero dell’Interno, infatti, afferma che nel 2017 sono stati eseguiti ben 59.609 sfratti.

Di questi, addirittura 52.590 sono dovuti a morosità, ovvero al mancato pagamento del canone di affitto o delle spese da parte dell’inquilino.

Tradotto in percentuale, significa che oltre l’88% degli sfratti esecutivi in Italia è causato proprio da inquilini terribilmente morosi.

Sono cifre che fanno girare la testa, non trovi?

Soprattutto se stai pensando di mettere in affitto la casa che magari hai acquistato con molti sacrifici e pazienza. Con il sacrosanto obiettivo di garantire a te e alla tua famiglia un’entrata in più che permetta di tirare un sospiro di sollievo dal punto di vista economico.

E la parte peggiore è che i proprietari di casa costretti a sfrattare gli inquilini NON avevano certo previsto i disagi che avrebbero affrontato.

Credo che nessuno di quei 52mila proprietari di casa abbia condotto il colloquio con i potenziali inquilini in questo modo:

“Ah non hai un lavoro e probabilmente smetterai di pagarmi dopo un paio di mesi dall’inizio del contratto?”
“Esatto, hai capito bene!”
“Fantastico, sei proprio l’inquilino che stavo cercando. Passami una penna, così firmiamo subito il contratto!”

Ecco, sono piuttosto sicuro che la faccenda non si sia svolta così. Anzi!

Probabilmente quei proprietari avevano cercato di raccogliere quante più informazioni possibile sulla stabilità finanziaria e sul tipo di persona a cui avrebbero consegnato le chiavi di casa.

Ma dare un’occhiata alle buste paga o al modello unico della persona che hai davanti NON è sempre garanzia di ricevere poi i pagamenti con regolarità.

E come se non bastasse, la questione “affitto” può farsi ancora più complessa.

Se pensi che soltanto un inquilino moroso possa farti perdere soldi (e la serenità), purtroppo sei un inguaribile ottimista.

Spesso si crede che il peggior disastro economico per un proprietario di casa derivi soltanto dai canoni mensili o dalle spese condominiali NON pagati.

Magari fosse così!

La morosità è dietro l’angolo, certo.

Ma l’affitto NON è l’unico problema da cui hai bisogno di proteggerti.

La tranquillità del tuo patrimonio e del tuo portafogli è legata a doppio filo anche ad ALTRI problemi che possono subentrare in qualsiasi momento.

E la parte peggiore è che nessuno ti mette mai all’erta. Nessuno ti spiega quanti soldi rischi di perdere se il rapporto con l’inquilino non va a buon fine e cominciano a insorgere problemi.

Ma quali sono questi problemi – più o meno nascosti – che rischiano di far perdere ancora più denaro ai proprietari di casa come te?

Vado dritto al sodo mostrandoti la testimonianza del signor Tonino nel video qui sotto.

 

Te la riepilogo brevemente.

Dopo 5 anni di affitto, gli inquilini del signor Tonino devono abbandonare la casa.

Ovviamente, si rifiutano di uscire.

A questo punto, avvocati, tribunale, sentenze, ufficiali giudiziari, ricorsi…

E soltanto dopo mesi e mesi, gli inquilini levano le tende.

Insomma, un mix letale capace di farti perdere ANNI e migliaia di euro soltanto per far uscire di casa gli inquilini.

Ma non è finita qui!

Perché il disastro che si è aperto davanti agli occhi del povero Tonino dopo 5 anni di vicissitudini è inimmaginabile per qualsiasi proprietario.

Muri sfondati, materassi macchiati e rovinati, mobili distrutti…

Prova a immaginare di trovarti nei suoi panni.

Dopo aver pagato le spese condominiali di tasca tua, le parcelle degli avvocati… dopo aver sprecato ore ed ore del tuo tempo al telefono nel tentativo di far sloggiare i morosi… dopo aver resistito per mesi andando incontro alle esigenze degli inquilini…

… Ti ritrovi pure la casa sfasciata e con danni per migliaia di euro.

Il tutto senza ricevere assistenza (se non quella a caro prezzo degli avvocati) e con l’ansia e la preoccupazione che ti divorano giorno dopo giorno.

I danni materiali riportati dall’immobile, infatti, sono un altro grande problema in grado di crearti enormi disagi finanziari.

E se non sei ancora convinto fino in fondo, ecco le stime effettuate dal nostro Osservatorio.

Ipotizzando di chiedere 500€ di affitto – tra canoni non versati, termini di garanzia, danni arrecati, spese condominiali non versate e spese legali per lo sfratto – potresti ritrovarti con una perdita di ALMENO 8500€ (volando bassi).

Ovviamente la cifra cambia a seconda dell’affitto che pensi di richiedere, ma – come vedi – i soldi che rischi di perdere sono parecchi.

Lo so, forse ti ho allarmato e stai pensando di non mettere più in affitto la tua casa.

Ecco, non è necessario arrivare a tanto.

In realtà, ciò di cui hai bisogno e una vera e propria armatura.

Una corazza che ti permetta di affittare tranquillamente il tuo immobile e di farti trovare preparato di fronte a TUTTI i problemi che possono verificarsi.

Non soltanto quando non ti pagano l’affitto o le spese condominiali.

Ma anche quando sei costretto a rivolgerti ad avvocati, periti e tribunali. Oppure quando i tuoi inquilini si rivelano dei barbari e ti sfasciano la casa senza ritegno.

Questa armatura ti permette di trasferire questi rischi sulle spalle di chi può sostenerli, di chi aprirà il portafogli al posto tuo nel momento del bisogno.

Tuttavia, il primo passo che devi compiere è diventare consapevole di tutti i rischi che corri mettendo in affitto casa tua.

Ho preparato uno strumento che ti permetterà di capire in concreto la quantità di soldi che rischi di dover sborsare di tasca tua, se sarai vittima di un inquilino moroso e indisciplinato.

Ti basta inserire il tuo canone e la durata del contratto, e il Perditometro calcolerà immediatamente una stima dei danni che puoi subire a livello economico.

Prima capisci quali rischi stai correndo. Poi li disarmi uno ad uno.

Accedi al Pedritometro