sfratti-impossibili

Sfratti impossibili, storie di ordinarie odissee….

Lo sapete che il nostro reddito è determinato anche per ciò che possediamo. E lo sapete che ciò che possediamo può diventare un peso?

Così inizia il servizio si TG3 – Fuori TG

“I proprietari non sono mai tutelati. Tutti i diritti sono dell’inquilino. Non posso vendere, posso solo star lì e pagare le tasse e non avere diritti. Non val la pena acquistare una casa che non garantisce reddito ma guai, frustrazione e rabbia”

Come fare quando l’inquilino non paga?

Provano a spiegarlo, in uno dei servizi televisivi più esaurienti sull’argomento (a detta di Fabio Pucci Segretario Generale Unione Piccoli Proprietari Immobiliari) e Andrea Polo, direttore comunicazione di immobiliare.it.

Vengono riportati diverse testimonianze. Il Sig. Mauro Sartore che affitta casa tramite un’agenzia immobiliare. E poi dopo pochissimi inziano i problemi nonostante una busta paga di oltre 2.200 € al mese dell’inquilino.
40.000 è l’ammontare del danno fra canoni non versati, condominio non pagato, causa e IMU e ben 8.000 € di danni all’immobile!

La semplice garanzia “de visu” ormai non è più sufficiente, spiega Andrea Polo.
Quasi un quarto dei proprietari richiede fideiussione bancaria precedente all’affitto. Crescono anche ulteriori forme di tutela che possano garantire coperture fino a 12 mensilità e danni all’appartamento e rate condominio non pagate.
Oltre ovviamente ad una più oculata ed attenta profilazione finanziaria di chi vuole affittare casa.

Queste attività non a caso rientrano nel normale iter procedurale di Affitto Assicurato per salvaguardare il proprietario per la sua rendita.

Infatti il codice civile, come si evince dal servizio, offre scarse tutele al proprietario. Le procedure di sfratto sono complesse. Addirittura se c’è un animale in casa deve intervenire il veterinario!
Una procedura di sfratto non dura meno di 2 o 3 anni – riferisce in trasmissione Fabio Pucci

E continua – Sono in aumento gli sfratti per morosità.
Ci sono anche inquilini in malafede che non pagano pur avendo disponibilità economiche.

Ad essere ottimisti può passare anche un anno prima che il proprietario rientri in possesso della propria casa. Dall’ordine del giudice di lasciare la casa e pagare il proprietario inizia una vera via crucis.
L’inquilino può chiedere il “termine di grazia” di 90 giorni. Se non paga in questi 90 giorni… si ricomincia…

Alcuni numeri inquietanti:

  • 676 procedimenti esecutivi nel 2015
    57.015 dei provvedimenti sono per morosità.
  • 546 eseguiti … meno della metà!
    (Fonte: Ministero dell’interno)

Il 46,5% dei provvedimenti esecutivi è concentrato nei grandi comuni. Ad esempio:

  • Roma uno ogni 272 famiglie
  • Genova uno ogni 317 famiglie
  • Firenze uno ogni 323 famiglie

A molti proprietari verrebbe voglia di non affittare più casa, ma è utopistico!
Un proprietario però non può mantenere una casa sfitta per via dei costi di un immobile fermo: tasse, condominio, immobilizzo di capitale.

Prevenire e salvaguardare la propria rendita è l’unica strada oggi percorribile.

Guarda tutti i servizi sul nostro canale YouTube